Il piano di rimborso o ammortamento

Il rimborso dell’importo erogato segue un certo piano, detto ammortamento. L’ammortamento indica in dettaglio quali importi e in che tempi bisogna versare i soldi per pagare le rate, lungo tutta la durata del contratto di mutuo.

Esistono più tipi di piani di rimborso ma quello più diffuso è quello detto “alla francese”: le rate rimangono fisse ma al loro interno la cifra relativa agli interessi scende di mese in mese mentre la quota della rata che rappresenta il capitale cresce man mano che ci si avvicina alla fine del mutuo. Questo significa che quando il mutuo viene concesso e per i primi anni della sua durata, la rata sarà composta molto più da interessi che da capitale.

Esistono altre forme di ammortamento che ad alcuni possono sembrare più flessibili: esistono mutui con rate crescenti (che aumentano col passare del tempo), mutui con rimborso libero (le rate sono composte da interessi e il capitale verrà rimborsato per importi che il cliente sceglie di volta in volta). Infine ci sono mutui per i quali è prevista una durata variabile: in quest’ultimo caso le rate rimangono costanti ma la durata del piano può cambiare: se il tasso di interesse complessivamente è sceso la durata sarà più breve di quanto previsto all’inizio del mutuo; se il tasso è risultato complessivamente più alto il mutuo avrà una durata superiore a quanto previsto.

La scelta del tipo di piano di restituzione del prestito, come ho spiegato, può essere fatta pensando al reddito che avremo in futuro: se sappiamo che avremo un reddito maggiore possiamo chiedere di avere rate che nel tempo cresceranno. Se si preferisce avere il tasso variabile ma si vuole mantenere fissa la rata, l’ammortamento a durata variabile è una soluzione utile da esaminare.

Non bisogna dimenticare la possibilità di interrompere il piano di restituzione stabilito all’inizio del mutuo, quando, ad esempio, qualcuno abbia soldi da usare a questo scopo. In questo caso il mutuatario può restituire parte o tutto il capitale che deve ancora dare risparmiando gli interessi sul mutuo.